Riserva naturale di Cassibile(Laghetti di Avola): itinerari e cosa vedere

Dove si trova Siracusa

La Riserva Naturale di Cava Grande sul Cassibile rappresenta uno dei più spettacolari paesaggi naturali che potrete ammirare in Sicilia.

La Riserva è dominata da un canyon di roccia bianca lunga oltre 10 kilometri all’interno del quale scorre il fiume Cassibile, artista di questa meravigliosa opera naturale. La base del gola si raggiunge dopo una discesa con dislivello di oltre 300 metri attraverso sentieri impervi e sdrucciolevoli.

licchio.

La Riserva del Cassibile – Laghetti di Avola: itinerari e cosa vedere


La fatica della discesa sarà ampiamente ripagata dal paesaggio paradisiaco che vi attornierà: immersi tra le alte pareti bianchi, colorate a sprazzi da piantagioni spontanee, scorrono le fresche e trasparenti acque del Cassibile, dando vita a specchi d’acqua e piccole cascate dove poter godere di una tranquillità surreale. Sono i laghetti d’Avola, così conosciuti dalla popolazione locale.

Lasciata la macchina nel parcheggio situato in vetta, da cui si gode uno stupendo colpo d’occhio su tutto il canyon, si potrà scendere da uno dei numerosi sentieri che si diramano tra le pareti della Riserva.

Per poter scendere e soprattutto risalire senza alcuna preoccupazione occorre giungere a Cava Grande equipaggiati di tutto punto: scarpe da trekking e da ginnastica, acqua abbondante, occhiali da sole (dato che il sole si riflette sulla roccia bianca), scarpette di gomma per entrare in acqua senza alcuna difficoltà e ovviamente la macchina fotografica per immortalare questo incantevole paesaggio, unico esempio nel suo genere in tutta la Sicilia.

Istituita nel 1990, la Riserva copre un area di circa 3000 ettari, comprendendo i comuni di Siracusa, Avola e Noto, nella parte sud orientale dell’isola.

[avia_codeblock_placeholder uid="0"]

Flora e Fauna della Riserva


 

La vegetazione all’interno della Riserva di Cava Grande è tipica del paesaggio ibleo con gli alberi di carrubo e olivastro a caratterizzare il paesaggio in vetta. All’interno delle gole invece oltre ad arbusti ed erbe spontanee si trovano diverse specie orchidee e vegetazione fluviale.

La fauna non è particolarmente ricca all’interno della Riserva, seppur non mancano istrici, rane, pesci, tartarughe e qualche granchio che scappa immediatamente alla vostra vista. Ma i primi animali che scorgerete saranno sicuramente i grandi rapaci che accolgono i visitatori con i loro continui volteggiare sopra la gola della Riserva.