Tutti i modi per come arrivare in Sicilia

In Aereo

Arrivare in aereo in Sicilia è la soluzione più semplice e veloce.

Gli aeroporti di Catania e Palermo consentono di giungere rispettivamente nella parte orientale ed occidentale dell’isola a seconda delle proprie esigenze. Entrambe le città sono ben collegati con voli nazionali da tutta l’Italia e voli internazionali con i grandi aeroporti  d’Europa.

L’efficienza degli scali di Catania e Palermo è confermata anche dal numero di passeggeri transitati, consentendo alla tratta Catania-Roma Fiumicino di essere saldamente la rotta più frequentata in Italia mentre la Palermo-Roma Fiumicino si attesta alla terza posizione nazionale.

L’aeroporto di Trapani negli ultimi anni ha registrato una particolare propensione per i voli low cost, divenendo una valida alternativa ai due scali principali della Sicilia. A presto inoltre è prevista l’apertura dell’aeroporto di Comiso, nella parte meridionale dell’isola.

Nelle Isole Minori, gli scali di Lampedusa e Pantelleria sono collegati con un’ottima frequenza alla Sicilia, oltre a servire tratte dirette durante i periodi estivi dalle maggiori città italiane.

Oppure...

Arrivare in auto dall’Italia consentirà una maggiore indipendenza di movimento. Giunti a Messina, dovrete attraversare lo Stretto con i traghetti (previo pedaggio) che collegano in circa 30 minuti la Sicilia alla Calabria.

Raggiungere la Sicilia con aliscafi e navi veloci può essere una soluzione comoda grazie ai collegamenti  dei porti di Palermo, Catania, Milazzo e Termini Imerese  che servono diverse tratte con le maggiori città italiane, Malta e Tunisia.

Nel periodo estivo inoltre, le Isole Eolie sono facilmente raggiungili dall’Italia attraverso rotte dirette a Lipari.